Misure Covid-19

Destinazioni diverse richiedono documenti diversi

 

L´ingresso in Sardegna

 

Vi informiamo che dal 16/06/2021, per l'ingresso sarà sufficiente presentarsi con il biglietto e documento d'identità.
Le ordinanze non sono state prorogate, pertanto, non è più necessario sottoporsi al tampone, aver effettuato il vaccino e registrarsi sulla piattaforma della Regione.
Consultate le FAQ del Governo sulle misure previste nella classificazione a zone per verificare le disposizioni per gli spostamenti da una regione che sia classificata con altro colore.

 

L´ingresso in Italia dall´estero


Il Ministro della Salute ha emesso l’Ordinanza n°114 del 14 maggio 2021 che prevede l’ingresso dai Paesi dell’Unione Europea e dell’area Schengen, oltre che da Gran Bretagna e Israele, con tampone negativo, senza obbligo di quarantena.
Resta l'obbligo di esibire all'arrivo un tampone molecolare o antigenico con esito negativo, effettuato nelle 48 ore che precedono l'arrivo in Italia, fino al 30 luglio 2021.
Tutte le persone che entrano in Italia dall'estero devono segnalare il proprio ingresso alle competenti Autorità italiane tramite registrazione sulla piattaforma online European Passenger locator Form: la ricevuta della registrazione deve essere mostrata, al vettore all’atto dell’imbarco, in formato digitale (sullo smartphone) oppure in formato cartaceo (stampando il PDF che si riceve per email alla fine della registrazione).
La registrazione è obbligatoria per tutti gli adulti che fanno ingresso nel paese: i minori possono essere inseriti nelle dichiarazioni degli adulti con cui viaggiano (devono invece avere una registrazione, se viaggiano non accompagnati).
In caso di mancata presentazione della certificazione e' fatto obbligo di:
a) sottoporsi alla sorveglianza sanitaria e a un periodo di dieci giorni di isolamento fiduciario presso l'abitazione o la dimora, previa comunicazione del proprio ingresso nel territorio nazionale al Dipartimento di prevenzione dell'azienda sanitaria competente per territorio;
b) effettuare un ulteriore test molecolare o antigenico al termine dei dieci giorni di isolamento fiduciario.

 

L´ingresso ai Baleari


Il giorno dell’imbarco, i passeggeri devono obbligatoriamente presentare uno dei seguenti documenti :

  • Il certificato di avvenuta vaccinazione (per i vaccini Pfizer, Moderna, AstraZeneca devono essere trascorsi almeno 14 giorni dalla seconda dose, per il vaccino Johnson & Johnson devono essere trascorsi 28 giorni dalla somministrazione) o render nota l’avvenuta guarigione dall’infezione SARS-COV-2 (meno di 6 mesi)
  • Per le persone non vaccinate, l’esito negativo di un test PCR o antigenico, effettuato nelle 48 ore che precedono la partenza, per tutti i passeggeri di età superiore ai 6 anni.
  • Devono anche presentare: il questionario con le informazioni sanitarie che dovrà, obbligatoriamente, essere compilato, anche per i bambini.

La temperatura corporea sarà rilevata a tutti i passeggeri. All’arrivo in porto, dopo lo sbarco, tutti i veicoli saranno controllati dalle autorità sanitarie. Se un passeggero non presenta il questionario sanitario o il test (PCR, antigenico) o il certificato di avvenuta vaccinazione o guarigione dall’infezione SARS-COV-2, è passibile di una multa da 3000 euro e dovrà immediatamente sottoporsi al test. Se il test dovesse risultare positivo, il passeggero sarà prontamente isolato in quarantena e sarà multato di 6000 euro.